Ricette

Muffin con cioccolato e cardamomo di Paola “Slelly” Uberti

Ingredienti per 4 muffin

Per i muffin:

  • 1 g circa di baccelli di cardamomo
  • 90 g di Antiqua Tipo 2
  • 45 g di zucchero di canna grezzo
  • 10 g di cioccolato fondente al 70% grattugiato
  • 6 g di lievito per dolci non vanigliato
  • 75 g di latte intero fresco riscaldato
  • 22 g di olio di semi mais
  • 1 uovo medio

Per la copertura:

  • 40 g di cioccolato fondente al 70%
  • 40 g di latte intero fresco

Preparazione: 18 minuti
Cottura: 25 minuti

Procedimento

Schiacciare leggermente i baccelli di cardamomo con la lama di un coltello mantenuta parallela al pianto di lavoro, dopodiché estrarre i semi.

Riscaldare una piccola padella antiaderente e tostarvi i semi di cardamomo avendo cura di non bruciarli; quando iniziano a sprigionare un intenso profumo, sono pronti.
Trasferire immediatamente in un mortaio e lasciar raffreddare, dopodiché polverizzare con il pestello.

Scaldare il forno a 175°C in modalità statica.

Preparare una teglia da quattro muffin inserendo gli appositi pirottini di carta nelle cavità.

In una capiente ciotola riunire polvere di cardamomo, farina, zucchero, cioccolato grattugiato, lievito e mescolo.

In una seconda ciotola versare il latte e l’olio.
Unire l’uovo ed emulsionare sbattendo con una forchetta.

Versare gli ingredienti liquidi nella ciotola contenente gli ingredienti secchi e mescolare rapidamente.

Suddividere il preparato nei pirottini di carta e cuocere per 15 – 17 minuti.
I muffin devono scurire leggermente in superficie e risultare morbidi.
Estrarre dal forno, lasciar intiepidire, quindi togliere dallo stampo e sistemare su una gratella per dolci.

Sciogliere il cioccolato a bagno maria, versare il latte caldo, quindi mescolare con una frusta.

Intingere la superficie dei muffin nella miscela di cioccolato fuso e latte.

Lasciar asciugare la copertura prima di servire.

Il parere della biologa nutrizionista
Ricetta ideale per una sana merenda. La presenza delle fibre di Antiqua Tipo 2 e del cardamomo rendono questi dolci una coccola soprattutto nel periodo invernale, grazie anche alle proprietà della spezia legate al sollievo da raffreddori e tosse. Non adatta per intolleranza al glutine, intolleranza al lattosio, allergia alle proteine del latte, intolleranza al nichel, per chi soffre di colecisti e per chi è in terapia con Aspirina. Per intolleranza al lievito per dolci, sostituire con cremor tartaro.

Ricetta di Paola “Slelly” Uberti, fondatrice di LIBRICETTE.eu, del blog SLELLY e di SLELLYBOOKS.com